• In offerta!

Metodo Bastien Repertorio livello 2

12,00 €

Metodo Bastien Repertorio livello 2

Quantità

  • Se disponibile il prodotto sarà consegnato in 24/48 ore lavorative.
Trasporto gratuito sopra i € 250 di prodotti acquistati Se disponibile il prodotto sarà consegnato in 24/48 ore lavorative. Trasporto gratuito sopra i € 250 di prodotti acquistati

Il metodo dello statunitense James Bastien (1934-2005) e' forse uno dei metodi piu' usati, oggi. e' stato pubblicato dalla 'Neil A. Kjos Music Company' a partire dal 1963 ed e' stato finora tradotto in 14 lingue.
E' dedicato soprattutto ai bambini dai sette agli undici anni, ma puo' essere adatto anche per ragazzi e dispone di volumi specifici per allievi adulti. e' molto curato, dalla grafica ai contenuti, costituendo a tutti gli effetti un valido percorso per apprendere le principali nozioni relative all'esecuzione pianistica.

Il metodo e' preceduto da due livelli preparatori, A e B, specifici per bambini piccoli, dai cinque ai sette anni, costituiti a loro volta da due libretti, uno di pianoforte e uno di teoria e tecnica. Dopodiché vi e' un livello cosiddetto preparatorio, o intermedio, adatto ai bambini di circa sette anni, suddiviso in quattro volumi: il metodo di piano vero e proprio, la teoria, la tecnica e il repertorio.
Dopo la serie preparatoria inizia la collana didattica principale, costituita da quattro livelli, ognuno dei quali e' suddiviso in: "Piano"; "Teoria"; "Repertorio"; "Tecnica"; "A line a day sight reading" (quest'ultimo e' un volume nella sola lingua inglese e dedicato alla lettura a prima vista).

La serie denominata "Piano", costituisce la spina dorsale del metodo di James Bastien.
Il volume preparatorio e' dedicato ai bambini piccoli, di circa sei/sette anni. Inizia con l'individuazione dei tasti neri e con dei piccoli motivi su di essi, usando le dita piu' lunghe della mano. Solo dopo questa prima parte, l'autore insegna a visualizzare la posizione delle note sulla tastiera; propone delle melodie sulle cinque dita, ma senza usare il pentagramma: viene scritto il simbolo della nota con il nome e il valore.
Dopo questa parte per cosi' dire introduttiva, viene presentata la chiave di violino con delle brevi melodie, quindi la chiave di basso con altrettanti motivi. Da questo punto la scrittura comprende le due chiavi, proponendo diverse melodie, che si basano sui vari intervalli: seconda, terza, quarta e quinta. Viene poi spiegato l'accordo di Do maggiore e il suo utilizzo pratico. Si passa quindi alla posizione del Do centrale, cioe' con la sinistra speculare alla destra partendo dal Do.

Rugginenti
WP 212I